SERVIZIO CIVILE REGIONALE: PER un dialogo tra generAZIONI DI CRESCITA

ATTENZIONE! Scadenza 26 settembre 

Con DGR 913 del 26 luglio 2022 [Bur n. 104 del 26 agosto 2022] è stato approvato il Bando per la selezione di 157 giovani da impiegare in progetti di servizio civile regionale volontario di cui alla L. R. 18/2005.

Con deliberazione della Giunta Regionale n. 913 del 26 luglio 2022 è stato approvato il bando per la selezione di 157 giovani da impiegare in progetti di servizio civile regionale volontario L.R. 18/2005, di cui alla D.G.R. n. 1548 del 11/11/2021. Anche il progetto “PER un dialogo tra generAZIONI DI CRESCITA” di Servizio Civile Regionale presentato da VOLONTARIATO IN RETE – FEDERAZIONE PROVINCIALE DI VICENZA – ENTE GESTORE DEL CSV DI VICENZA permetterà l’avvio di 5 giovani.

Il Progetto “PER un dialogo tra generAZIONI DI CRESCITA” interesserà il territorio della provincia di Vicenza e in particolare interverrà negli ambiti di: assistenza, servizio sociale, promozione e organizzazione di attività educative e culturali.

Il coinvolgimento delle Amministrazioni Comunali di Romano d’Ezzelino, Torrebelvicino e Carrè interesserà maggiormente le fasce più deboli della popolazione. L’attività nell’Istituto Comprensivo n. 5 di Vicenza porrà un’attenzione particolare ai minori in età scolastica.

Il contesto territoriale a cui fa riferimento il progetto è molto vasto e complesso: le segnalazioni rispetto a situazioni di disagio giovanile e minorile ai servizi sociali sono in esponenziale aumento, così come la realtà degli anziani soli e privi di rete di supporto anche rispetto alla famiglia di origine. Vi è infatti una parte della cittadinanza che in questi anni vive situazioni di fragilità a causa dell’emergenza sanitaria che è divenuta, già nel 2020 anche emergenza economica e sociale.

Occuparsi di famiglie comporta un interesse per la qualità della vita, di ogni suo componente e dell’ambiente in cui vive: comunità, luoghi aggregativi e di interesse, contesti sociali ed educativi, istituzioni, ecc. Grazie alla collaborazione delle amministrazioni comunali ci sarà una maggiore attenzione alle prime necessità di una persona in difficoltà, come la consegna del pasto caldo a domicilio e l’accompagnamento ai luoghi di cura.

Ovviamente il tutto in una logica di supporto a ciò che già avviene ed è programmato nel territorio in sinergia tra associazioni ed istituzioni.

Aver coinvolto direttamente la Federazione Volontariato in Rete – Federazione Provinciale di Vicenza, permette di qualificare maggiormente il progetto, promuovendo il valore della vita e l’attenzione al progetto di vita dei meno fortunati. Inoltre il progetto prevede il coinvolgimento dell’Istituto Comprensivo “Vicenza 5” che è situato all’interno delle mura della città ed è adiacente alla sede operativa del CSV di Vicenza. L’istituto è composto dalle scuole dell’infanzia “Stalli” e “Bepi Malfermoni”, le scuole primarie “Giusti”, “2 Giugno”, “da Porto” e la scuola secondaria di primo grado “A. Giuriolo”. In questo ampio scenario sono presenti numerosi alunni stranieri con bisogni formativi maggiori, che hanno la necessità di essere seguiti con una didattica personalizzata e di un supporto sociale rivolto anche alle famiglie di provenienza.

Il progetto, prevede il coinvolgimento di n. 5 giovani da impiegare presso i vari partner e presso l’Associazione Volontariato in Rete. In particolare, i giovani del Servizio Civile Regionale saranno di supporto ai volontari, al personale e ai collaboratori dell’Associazione Volontariato in Rete – Federazione Provinciale di Vicenza – Ente Gestore del CSV di Vicenza. Inoltre, supporteranno il personale delle amministrazioni comunali di Carrè, Romano d’Ezzelino e Torrebelvicino e dell’Istituto Comprensivo Vicenza 5 con azioni di supporto che permetteranno ai giovani contatti diretti con minori, bambini in situazione di disabilità e/o di disagio, con disturbi dell’attenzione e comportamentali, con bambini stranieri, con adulti ed anziani. Ai giovani sarà garantito un confronto continuo con gli operatori dei vari servizi. In questo modo avranno modo di capire i meccanismi di funzionamento dell’Ente Pubblico. L’obiettivo del progetto è quindi quello di creare una sinergia tra gli enti coinvolti, facendo perno sulla capacità di creare valore nel territorio tramite l’esperienza di Servizio Civile.

La rete degli enti coinvolti è il frutto di una collaborazione che da anni esiste tra i vari enti coinvolti, aspetti importanti per una buona relazione che permette co-progettazione e co-programmazione e una responsabilità condivisa, elementi necessari per poter coinvolgere i giovani volontari e per raggiungere gli obiettivi prefissi. I volontari del Servizio Civile Regionale, svolgeranno principalmente il servizio di supporto in ogni singola sede di progetto.


Sedi di progetto da indicare nella domanda allegato “B”

VOLONTARIATO IN RETE – FEDERAZIONE PROVINCIALE DI VICENZA
Sede di Vicenza Contrà Mure San Rocco, 37/a
Supporto alle attività del CSV di Vicenza nelle are di formazione, promozione del volontariato, consulenza, front office, ecc. e supporto alle attività dei volontari presso l’Emporio Solidale di Dueville

COMUNE DI CARRÈ
Sede Municipio di Carrè Piazza IV Novembre, 5
Supporto nel settore servizi sociali/culturali a supporto del personale addetto esempio: consegna pasti a domicilio, trasporto sociale, ecc.

COMUNE DI TORREBELVICINO
Sede Municipio di Torrebelvicino Piazza Aldo Moro, 7
Supporto area servizi sociali, trasporto per visite mediche, consegna pasti a domicilio, supporto minori all’interno delle strutture scolastiche, supporto gestione progetto giovani, ecc.

COMUNE DI ROMANO D’EZZELINO
Sede Municipio di Romano d’Ezzelino Via G. Giardino n. 1
Supporto area servizi sociali, trasporto per visite mediche, consegna pasti a domicilio, supporto minori all’interno delle strutture scolastiche, supporto gestione progetto giovani, ecc.

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VICENZA 5 di Vicenza
Sede di Vicenza Contrà Santa Maria Nova, 7
Supporto alle attività di segreteria, front office, accoglienza utenti, centralino e collaborazione con il personale ATA, ecc.


Vai al Bando e alle modalità di partecipazione